La religione che cresce di più

From WikiIslam, the online resource on Islam
Jump to: navigation, search
Una mappa del mondo, che mostra le religioni più diffuse nel mondo (Pew, Dec 18, 2012).

Questo articolo analizza l'affermazione che l'Islam sia la "religione che cresce più rapidamente" al mondo.

Introduzione[edit]

Alcuni affermano che l'Islam è la religione che cresce di più al mondo. Come prova, essi presentano solitamente affermazioni non verificabili e riportano informazioni dai media prive di fondamento. Apparentemente secondo l'ABC News essi "Contano già più di un miliardo, ma l'Islam è la religione che cresce di più al mondo", un'affermazione di cui non si trova alcun riscontro nella fonte riportata. Anche la CNN World News affermò che "l'Islam cresce rapidamente e conquista convertiti nel mondo Occidentale", un'affermazione che essi fallirono a sostenere, non riuscendo a portare alcuna prova. Qui esaminiamo i veri dati disponibili riguardo l'Islam per vedere se alcune di queste affermazioni sono basate sui fatti.

Analisi[edit]

Crescita dell'Islam[edit]

Universalmente/Globalmente[edit]

Secondo il "Futuro della Popolazione Musulmana Mondiale," pubblicato nel Gennaio del 2011 dal Pew Forum, nella sezione Religione & Vita Pubblica, la crescita e il futuro incremento dell'Islam è principalmente dovuto al "loro (relativamente) elevato tasso di natalità, il cospicuo numero di Musulmani in età fertile, e all'aumento della aspettativa di vita nei paesi a maggioranza Musulmana", mentre le nversioni giocano un ruolo minoritario nell'incremento grazie ai dati disponibili che suggeriscono che l'"Islam perde tanti seguaci per abbandono della religione, quanti ne guadagni per conversione."[1][2]

Nel 2006, i paesi a maggioranza Musulmana avevano una percentuale media di crescita demografica pari all'1.8% per anno (quando rapportato alla percentuale di Musulmani per numero di abitanti).[3] Questo è comparato con il rateo di crescita della popolazione del 1.12% per anno [4], e secondo l'Enciclopedia Mondiale Cristiana,tra il 1990 e il 2000, l'Islam contava circa 865,558 convertiti ogni anno. Questo viene comparato ai circa 2,883,011 di convertiti all'anno per il Cristianesimo durante lo stesso periodo.[5]

Africa[edit]

I Musulmani precedentemente prevalevano sui Cristiani nell'Africa Sub-Sahariana. Tuttavia, uno studio pubblicato in Aprile nel 2010 dal Pew Forum sulla Religione & la Vita Pubblica ha evidenziato che ora i Cristiani prevalgono sui Musulmani in misura di 2 su 1, rendendo l'Islam una fede minoritaria.[6][7]

Il numero di aderenti al Cristianesimo nell'Africa sub-Sahariana aumentò da poco meno di 9 milioni nel 1910 ai 516 milioni al giorno d'oggi, un incremento di 60 volte che eclissa la crescita dell'Islam.[8]

America[edit]

Contrariamente a ciò che viene spesso rivendicato, l'Islam non è la religione che cresce più velocemente negli Stati Uniti. Questi sono i dati reali:

  • I sondaggi dell'ARIS[9] dimostra che tra il 1990 e il 2000 la percentuale di ricambio dell'Islam era +109%. La percentuale di ricambio per gli Atei/Secolari (+110%), Religione Nativo Americana (+119%), Buddismo (+170%), Baha'i (+200%), Induismo (+237%), Religioni New Age (+240%), Sikhismo (+338%) e Deismo (+717%) erano tutte più elevate.
  • L'Indagine per l'Identificazione Religiosa degli Americani diede ai gruppi Non-Religiosi l'aumento più marcato in termine di numeri assoluti - da 14,300,000 (8.4% della popolazione) a 29,400,000 (14.1% della popolazione) per il periodo tra il 1990 e il 2001 negli USA.[10][11] Inoltre, gli Americani atei erano il segmento maggiormente crescente dal 2001 al 2008.[12]
  • Secondo il Centro Risorse dell'Orientamento Culturale,[13] il 60% di tutti i rifugiati ammessi negli Stati Uniti provengono da paesi a maggioranza Musulmana. Verosimilmente, un Pew report pubblicato nel Gennaio del 2011 trovò che "Circa i due-terzi dei Musulmani negli U.S.A. al giorno d'oggi (64.5%) sono immigrati di prima generazione (nati all'estero)".[14]
  • Contrariamente alle cifre spesso quotate fornite dal CAIR e malgrado la grande influenza dei rifugiati Musulmani, un sondaggio del Pew institute condotto nell'ottobre 2009 risultò che la stima della popolazione Musulmana negli Stati Uniti era di soli 2.454 milioni.[15] Percentage-wise, Islam represents only 0.8 percent of the United States' religious make-up. About a third of what had previously been claimed and widely accepted by many apologists and media outlets.
  • Secondo le ricerche svolte dal rispettabile Dr. Ilyas Ba-Yunus (1932 - 2007), Musulmano statunitense nato in Pakistan,[16][17] il 75% dei nuovi convertiti all'Islam negli Stati Uniti abbandonano l'Islam entro pochi anni.[18]
  • Secondo Ahmed Nassef, co-fondatore ed editore in capo di MuslimWakeUp.com, meno del 7 percento dei Musulmani statunitensi frequentanole moschee regolarmente, rispetto al 38 percento degli statunitensi Cristiani che vanno in chiesa settimanalmente.[19]

Cina[edit]

L'Islam e il Cristianesimo entrarono entrambe in Cina durante il 7th secolo,[20] e dalle affermazioni non (supportate da delle fonti) di circa 100 milioni di Musulmani in Cina. Tuttavia, delle stime più affidabili indicano invece in numero tra 20 e 30 milioni di Musulmani (dal'1.5% al 2% della popolazione).[21][22][23][24]

Allo stesso modo, alcune organizzazioni Cristiane hanno affermato l'esistenza di 130 milioni di Cristiani in Cina. Però, stime più affidabili variano tra i 40 milioni (3% della popolazione totale) e i 54 milioni (4%),[24][25][26][27] significa che la crescita del Cristianesimo in Cina è quasi doppia rispetto a quella dell'Islam.

Europa[edit]

Uno studio delle Nazioni Unite dimostrò che tra il 1989 e il 1998, la popolazione Musulmana in Europa crebbe oltre del 100 percento, dovuto principalmente agli effetti dell'immigrazione dai Paesi Musulmani. I Consulenti della Tolleranza Religiosa dell'Ontario hanno rivendicato (senza referenze affidabili) una stima del 2.9 percento all'anno. E secondo un Pew report pubblicato nel Gennaio 2011, la crescita futura dell'Islam in Europa sarà "sostenuta principalmente dalla continua migrazione."[14]

Secondo i dati da un esteso studio del 2010 dell'European Social Survey (ESS), gli immigrati Musulmani che hanno vissuto per meno di un anno in Europa vanno regolarmente in moschea. Ma dopo aver vissuto più di un anno nella loro nuova Patria, le cifre calano al 48.8%. Più della metà, raramente o mai si recano alla moschea per pregare.[28]

Nei Paesi Bassi, la frequenza alle moschee in realtà diminuisce più della frequentazione delle chiese. Nel 1998, il 47 percento dei Musulmani frequentavano la moschea almeno una volta al mese. Questa stima dimiuì del 12 percento nel 2008, fino a solo il 35 percento. Mentre la frequentazione delle chiese per i Cattolici diminuì solo dell' 8 percento, e la frequentazione delle chiese tra i Protestanti non mostrò variazioni, rimanendo al 63 percento.[29]

Regno Unito[edit]

E' stato stimato che durante il decennio 2001 - 2011, attorno alle 100,000 persone si sono convertite all'Islam nel Regno Unito, ma il 75 percento di questi convertiti hanno lasciano velocemente l'Islam, durante questo stesso periodo.[30] In totale, ci sono circa 200,000 apostati dall'Islam che vivono nell'UK, il doppio rispetto al numero di chi si è convertito._[31]

Analogamente al resto d'Europa,[14] la crescita dell'Islam nel Regno Unito è dovuta principalmente dalla maggiore natalità tra i Musulmani (il 27 percento di famiglie Musulmane hanno tre o più figli a carico, rispetto al 14 percento dei Sikh, 8 percento degli Hindu, e il 7 percento delle famiglie Cristiane)[32] e dall'immigrazione (il 54 percento di tutti i musulmani dell'UK sono nati all'estero).[33]

Un sondaggio del NOP sui Musulmani britannici, commissionato da Channel 4 ha inoltre riportato che il 48% dei Musulmani non si recano mai alla moschea, con un'altro 6% che partecipano solo in occasioni speciali.[34]

Russia[edit]

C'è una grande e diffusa convinzione che ci siano quasi 20 milioni di Musulmani russi e che un gran numero di cittadini russi si stanno convertendo all'Islam. Tuttavia, ci sono solo dai 7 ai 9 milioni di Musulmani in Russia e meno di 3,000 russi etnici si sono convertiti all'Islam negli ultimi quindici anni.

Nello stesso periodo quasi 2 milioni di Musulmani etnici_ sono diventati Cristiani Ortodossi. Oltre 400 membri del clero Ortodosso russo appartengono ai gruppi etnici che tradizionalmente sono Musulmani, il 20 percento dei Tatari sono Cristiani, e il 70 percento dei matrimoni interreligiosi hanno come effetto la conversione dello sposo Musulmano al Cristianesimo.[35]

Altri fattori da considerare[edit]

Non vale nulla il fatto che gli apostati raramente pubblicizzano il loro abbandono dell'Islam; questo accade a causa delle sentenze di morte imposte agli ex-seguaci, e che la maggior parte dei paesi Islamici non riconoscono le conversioni dall'Islam.

Sistematiche persecuzioni delle minoranze religiose sono state documentate in quasi tutti i paesi a maggioranza Musulmana, portando alcuniconvertiti all'Islam ad essere costretti o forzati nella loro conversione.

Per esempio, a seguito dell'omicidio nel 2010 di un importante politico Musulmano che invitò alla modificazione della legge Pakistana sulla blasfemia, è stato riportato che almeno 20 Cristiani Pakistani si stavano convertendo all'Islam ogni settimana per paura.[36] Inoltre secondo la Society for the Protection of the Rights of the Child (SPARC), in Pakistan ci sono state 2,000 donne e ragazze che furono convertite forzatamente nel 2011 all'Islam attraverso il rapimento, la tortura e lo stupro.[37]

Questi fatti non sono limitato ai soli Paesi a maggioranza Musulmana. Nel Regno Unito, è stato riportato che nel 2007 la polizia stava collaborando con le varie università per reprimere le "conversioni violente" all'Islam, durante la quale le adolescenti vulnerabili venivano picchiate da uomini Musulmani e forzate ad abbandonare i corsi universitari.[38][39]

Conclusione[edit]

Tutti i dati disponibili dimostrano che l'Islam non è nè la religione che cresce più rapidamente in termini numerici di aderenti, né la religione che cresce più rapidamente in termini percentuali.

Il crescente numero di Musulmani nel mondo è dovuto principalmente al tasso di natalità maggiore rispetto alla media, risultante nell'aumento della popolazione nei paesi e nelle comunità Musulmane. E la loro crescente presenza nelle società non-musulmane come in Europa e nelle Americhe è dovuto per la stragrande maggioranza all'immigrazione.

Inoltre, i convertiti all'Islam sono numericamente molto inferiori rispetto a coloro che scelgono di lasciare la religione e di abbracciare un'altra fede o concezione del mondo. E la maggioranza dei convertiti che l'Islam riesce ad attirare, decidono di lasciarla entro i primissimi anni di osservanza.

Infine, anche se l'Islam fosse la religione che cresce più rapidamente al mondo, sarebbe un Argumentum ad populum affermare che grazie a questo sia la religione migliore di tutte.

Vedi anche[edit]

Inglese

  • Converts - A hub page that leads to other articles related to Converts

Traduzioni

  • Una versione di questa pagina è disponibile anche nelle seguenti lingue: Inglese, Bulgaro. Per altre lingue, vedi la barra laterale a sinistra.

Link Esterni[edit]

Referenze[edit]

  1. Richard Allen Greene - World Muslim population doubling, report projects - CNN News, January 27, 2011
  2. "... Le poche informazioni disponibili suggeriscono che non ci sono sostanziali aumenti o diminuzioni nel numero dei Musulmani attraverso le conversioni in tutto il mondo; il numero di persone che diventano Musulmani attraverso le conversioni sembrano piuttosto uguali al numero di Musulmani che abbandonano la loro fede. Di conseguenza, questo rapporto non include nessuna stima futura del rateo di conversioni come un fattore diretto nelle proiezioni dell'aumento della popolazione Musulmana." - The Future of the Global Muslim Population, Related Factors: Conversion, Pew Research Center, January 27, 2011
  3. Averaging of individual country figures from CIA factbook
  4. CIA Factbook
  5. Global statistics for all religions: 2001 AD. www.bible.ca. Accessed 2006-12-26.
  6. Christians now outnumber Muslims in sub-Saharan Africa by 2 to 1 - Catholic Culture, April 19, 2010
  7. Tolerance and Tension: Islam and Christianity in Sub-Saharan Africa - The Pew Forum on Religion & Public Life, April 15, 2010
  8. Global Christianity: A Report on the Size and Distribution of the World's Christian Population - The Pew Forum on Religion & Public Life, December 19, 2011
  9. Largest Religious Groups in the United States of America - Adherents.com, accessed April 16, 2011
  10. American Religious Identification Survey, Key Findings - The Graduate Center of the City University of New York
  11. American Religious Identification Survey, Full PDF Document - The Graduate Center of the City University of New York
  12. Fastest Growing Religion = No Religion (New Religious Identification Survey) (original pdf report | website)
  13. US Refugee Program: Current Fiscal Year Admission Statistics - Cultural Orientation Resource Center, Updated October 2009
  14. 14.0 14.1 14.2 The Future of the Global Muslim Population: Projections for 2010-2030 - Pew Research Center, January 27, 2011
  15. Patrick Goodenough - New Survey on Islam Calls Into Question Population Figure Used by Obama - CNS News, October 9, 2009
  16. Dr. Ilyas Ba-Yunus, Emeritus Professor of Sociology, State University of New York at Cortland
  17. Faraz Rabbani, Former SunniPath Instructor - Dr. Ilyas Ba-Yunus – Pioneer MSA and ISNA Activist & Leader Passes Away - SunniPath, October 5, 2007
  18. Listen to the clip detailing this research (listen on Youtube)
  19. Ahmed Nassef - Listen to Muslim silent majority in US - CSM, April 21, 2004
  20. China - Wikipedia, accessed September 23, 2011
  21. Masood Rab - Chinese Muslim Scholars - Muslim Media Network, March 24, 2008
  22. NW China region eyes global Muslim market - China Daily, July 9, 2008
  23. China (includes Tibet, Hong Kong, and Macau) - US Department of State, International Religious Freedom Report 2006
  24. 24.0 24.1 China/ Religions - CIA, The World Factbook, accessed September 23, 2011
  25. Mark Ellis - China Survey Reveals Fewer Christians than Some Evangelicals Want to Believe - Assist News, October 1, 2007
  26. Survey finds 300m China believers - BBC News, February 7, 2007
  27. Jonathan Watts - Studi cinesi rivelano che la forte crescita religiosa - The Guardian, February 7, 2007
  28. Europeiske muslimer dropper moskeen - Aftenposten (Norwegian), May 29, 2010 (English translation)
  29. Jeroen Langelaar - Steeds minder Nederlanders naar kerk of moskee - Elsevier, July 29, 2009
  30. Omar Shahid, "Confessions of an ex-Muslim", New Statesman, May 17, 2013 (archived), http://www.newstatesman.com/religion/2013/05/confessions-ex-muslim. 
  31. Anthony Browne - Muslim apostates cast out and at risk from faith and family Muslim apostates cast out and at risk from faith and family - The Sunday Times, February 5, 2005
  32. "Focus on Families: Muslim families most likely to have children", Office for National Statistics (statistics.gov.uk), p. 8, July 2005 (archived from the original), http://www.webcitation.org/query?url=http://www.statistics.gov.uk/downloads/theme_compendia/fof2005/families.pdf&date=2011-04-16. 
  33. Jodie Reed, "Young Muslims in the UK: Education and Integration", Institute for Public Policy Research, December 2005
  34. Anthony Wells - NOP Poll of British Muslims - UK Polling Report, August 8, 2006
  35. 20Mln Muslims in Russia and mass conversion of ethnic Russians are myths - expert - Interfax, April 10, 2007
  36. Rick Westhead - Some Christians in Pakistan convert fear into safety - Toronto Star, January 20, 2011
  37. 2,000 minorities girls converted to Islam forcibly: report - Daily Times, September 5, 2012
  38. Police protect girls forced to convert to Islam - London Evening Standard, February 22, 2007
  39. ‘Hindu girls targeted by extremists’ - Metro News, February 22, 2007